Come allineare i denti per un sorriso più bello!

Scritto da Super User

Oggi giorno è possibile correggere una malocclusione ed allineare i propri denti con apparecchi ortodontici, che soddisfano pienamente le aspettative estetiche dei pazienti più esigenti.
Tali apparecchiature, costruite con materiali di ultima generazione secondo le tecnologie più all’avanguardia, hanno la caratteristica di essere altamente

Allineamento dei Denti Prima e Dopo

Oggi giorno è possibile correggere una malocclusione ed allineare i propri denti con apparecchi ortodontici, che soddisfano pienamente le aspettative estetiche dei pazienti più esigenti.
Tali apparecchiature, costruite con materiali di ultima generazione secondo le tecnologie più all’avanguardia, hanno la caratteristica di essere altamente “estetiche”, cioè di mostrare lo stesso colore dei denti, oppure “invisibili”, ovvero in grado di non essere “notate” all’esterno e di integrarsi il più possibile con il sorriso naturale del paziente.

In questo modo la terapia ortodontica offre un impatto emotivo più positivo soprattutto nei pazienti adolescenti ed adulti, che desiderano apparecchi “minimamente invasivi”, che migliorino il loro aspetto esteriore.

Gli apparecchi fissi “estetici” sono costituiti da placchette trasparenti in ceramica (allumina policristallina) e da un filo metallico, che vengono applicati sulla superficie esterna dei denti (ortodonzia “estetica”).
Gli apparecchi “invisibili” sono di 2 tipi: fissi o rimovibili.

Gli apparecchi invisibili “fissi” sono costituiti da placchette “personalizzate” in lega d’oro e da un filo metallico, che vengono applicate sulla superficie interna dei denti (ortodonzia “linguale”).
Gli apparecchi invisibili “rimovibili” sono costituiti da mascherine trasparenti in plastica (allineatori invisibili), applicate su entrambe le arcate dentali per almeno 20 ore al giorno (vengono rimosse soltanto durante i pasti).
Apparecchio Invisibile

La terapia ortodontica può essere eseguita con queste metodiche “estetiche” solo dopo aver formulato una corretta diagnosi, che deve sempre prevedere: una visita eseguita da un’odontoiatra specialista in ortognatodonzia, esami radiografici specifici (ortopanoramica e teleradiografia del cranio in proiezione latero-laterale), l’esame fotografico, l’analisi dei modelli in gesso (calchi dei denti) e l’analisi dei rapporti tra le ossa facciali e i denti (cefalometria).
Dopo aver formulato la diagnosi, si valuta l’indicazione terapeutica per una o più tra le metodiche descritte, condividendo il piano di trattamento con il paziente.

Quanto tempo ci vuole per allineare e raddrizzare i denti?

Un trattamento estetico complesso può durare mediamente 2 anni, mentre uno semplice (che prevede solo l’allineamento dei denti dell’area esposta al sorriso) può anche durare tra gli 8 e i 12 mesi.

 

00 livio gallottini 2013

 

Prof. Livio Gallottini

Medico chirurgo. Specialista in
Odontostomatologia. Dottore di ricerca
in discipline odontostomatologiche