Trattamento Odontoiatrico in Gravidanza

Scritto da Super User

La gravidanza rappresenta per ogni donna un evento speciale e ricco di cambiamenti dal punto di vista emozionale, fisico e ormonale. Spesso ci si chiede se le normali procedure odontoiatriche possano creare problemi al nascituro o alla madre, quindi è bene fare chiarezza sull’argomento.

 

L’aumento degli estrogeni può causare, nel periodo gestazionale, una maggiore risposta alla presenza di placca e tartaro e quindi, con maggior frequenza, si possono creare ispessimenti gengivali e sanguinamento che regrediscono solo alla fine della gravidanza. Per evitare l’insorgenza di tali problematiche e, ancor più, per evitare che si manifestino situazioni serie è fondamentale portare avanti un’adeguata prevenzione.

Nel momento in cui una donna scopre di aspettare un figlio, dovrebbe programmare 2 o 3 controlli da effettuare nei 9 mesi seguenti. Le visite mireranno al controllo dei livelli di placca e alla motivazione e spiegazione delle manovre di igiene orale, inoltre permetteranno all’odontoiatra e alla futura madre di conoscere eventuali problematiche già in corso (per esempio presenza di carie) e di individuare modi e tempi di trattamento di queste (interventi semplici possono essere risolti nel secondo trimestre, mentre gli interventi complessi vanno rimandati al termine della gestazione).

Nel corso di tutta la gravidanza si possono effettuare senza alcun pericolo i controlli, la fluoroprofilassi topica e in accordo con il ginecologo è possibile assumere farmaci considerati sicuri e quindi privi di effetti collaterali per la madre ed il nascituro. Lo stress è il peggior nemico, motivo per cui è bene affrontare la visita odontoiatrica e le terapie prescritte con tranquillità.

Solitamente gli interventi odontoiatrici semplici come la cura delle lesioni cariose, le estrazioni semplici e le cure canalari (“devitalizzazioni”) possono essere effettuate in sicurezza nel secondo trimestre cercando comunque di ridurre al minimo le radiografie e la prescrizione di farmaci.

Concludendo: è fondamentale considerare il dentista come un valido aiuto per poter affrontare questo splendido periodo senza ansie e fastidi. In tal modo le mamme conserveranno la loro salute orale e i loro bambini non subiranno stress alcuno!